Video

Documentario teatrale MERCE FRAGILE


Il teatro contemporaneo e la genesi dello spettacolo teatrale.
Il lavoro di preparazione di un progetto drammaturgico e artistico sulla Shoah.


L’INSTALLAZIONE D’ARTE CONTEMPORANEA

Filo spinato che corre, in modo disomogeneo, formando barriere e confini lungo i muri della galleria. Appesi ad esso sacchi di cellophane contenenti carne e camicie militari che suggeriscono una crocifissione contemporanea. Un binario fatto di scarpe, simboli di identità perdute e segatura sparsa in un ambiente claustrofobicamente oscurato. Un pacco bomba sigillato come un collo di merce in entrata. “Merce fragile”, un’installazione condita con una performance che nasce dalla collaborazione di Federico Caramadre Ronconi, fotografo e regista teatrale, e Davide Orlandi Dormino, scultore. “Merce fragile” rappresenta il ricordo di un paesaggio bellico, umiliato, arido e disumanizzato; rievoca lo strazio del campo di concentramento, esplicitamente richiamato da oggetti, parole e atmosfere che, nell’immaginario collettivo ed artistico, sono ancora talmente presenti da aver fatto privilegiare agli artisti una forma di comunicazione primaria, quella emotiva. Ma da questa presto si accede ad una più discreta forma di riflessione: la riattualizzazione del tema della violenza razziale e della mercificazione dell’essere umano. Ma anche il ruolo della creazione artistica all’interno della società odierna, il suo valore simbolico e comunicativo e la sua frequente riduzione a valore economico o di potere. Il filo spinato, il binario indicato dalle scarpe, la scadenza spaziale della carne sottovuoto e delle camicie militari intessono tutti un percorso di rimandi visivi e temporali che corrono tra la memoria del passato, lo Shoah, e la memoria del presente. “Merce fragile”, un progetto in fieri, che risponde con chiarezza all’interrogativo sulla funzione dell’arte, ieri ed oggi.

PIERA PERI


merce fragile

realizzazione del backstage a cura di
Irene Pantaleo

interviste
(in ordine di apparizione)

Federico Caramadre
Davide Dormino
Francesca Sanna
Alessia Berardi
Rosanna Di Caprio
Sabrina Beretta
Parisina Antonozzi

con la partecipazione di
Lina Bernardi

con la partecipazione di
Gisella Burinato

in scene le opere degli artisti
Alessandro Baronio
Federico Caramadre
Tommaso Cascella
Elise Desserne
Davide Dormino
Federico Paris

operatori di ripresa
Irene Pantaleo
Federico Cuccari

il cast dello spettacolo teatrale
Alessia Berardi
Francesca Sanna
Lina Bernardi

danzatrice
Parisina Antonozzi

il cast della lettura scenica
Gisella Burinato
Annalisa Picconi
Paolo Salomone
Nicola Trevisan

drammaturgia e regia
Federico Caramadre Ronconi


MERCE FRAGILE
per la Nuova Drammaturgia Europea
“Merce Fragile” è un progetto interdisciplinare.
Nasce come un’installazione d’arte contemporanea, diviene scrittura drammaturgica pensata per il teatro, e infine soggetto cinematografico.

Lo spettacolo teatrale racconta la storia di due donne deportate dal Governatorato Generale di Varsavia. In scena  due donne e un impianto scenografico fatto di sculture d’arte contemporanea fortemente evocative, in ambienti realizzati dagli artisti che hanno lavorato all’installazione d’arte omonima.